COMPILA IL QUESTIONARIO KEEP IN TOUCH!
Opportunitá
Il Progetto
Il Progetto

Sostegno alle imprese in materia di ecoinnovazione

SOSTEGNO ALLE IMPRESE IN MATERIA DI ECOINNOVAZIONE
Bando per gli aiuti agli investimenti
POR FESR 2007-2013 Regione Umbria. Asse I - Attività a4: "Sostegno alle imprese in materia di eco-innovazione"

Finalità

Sostegno degli investimenti delle imprese per l'eco-innovazione finalizzati a migliorare la tutela ambientale, ridurre le ricadute ambientali connesse ai processi produttivi, ridurre l'inquinamento o altri effetti negativi sull'ambiente.

A chi è rivolta
Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal bando grandi, medie e piccole imprese extra-agricole classificate secondo i limiti dimensionali di cui all'allegato "C" del Decreto MAP del 18 aprile 2005, riportato nell'allegato "D" del Bando, in possesso dei seguenti requisiti:
a) iscrizione al registro delle imprese presso la Camera di Commercio territorialmente competente;
b) sede operativa nel territorio regionale con codice principale di attività ATECO 2007 riferito ai settori di seguito specificati:
1) B - ESTRAZIONE DI MINERALI DA CAVE E MINIERE;
2) C - ATTIVITA' MANIFATTURIERE;
3) F - COSTRUZIONI;
4) G - COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO, RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI;
5) H - TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO;
6) I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE;
7) S - ALTRE ATTIVITA' DI SERVIZI.
Forma di agevolazione
Vengono concessi contributi per realizzare:
a) investimenti che consentono di innalzare il livello di tutela ambientale oltre la soglia fissata da norme comunitarie o nazionali applicabili;
b) investimenti che consentano di innalzare il livello di tutela ambientale in assenza di norme comunitarie o nazionali.
Gli interventi ammissibili sono esclusivamente quelli dettagliati nelle specifiche schede tecniche allegate al bando. Essi si riferiscono alle seguenti tipologie di attività:
1. Riduzione e/o trattamento emissioni in atmosfera;
2. Riduzione e/o trattamento acque reflue:
2.1 Riduzione/abbattimento sostanze inquinanti prodotte;
2.2 Riduzione consumi di acqua;
3. Riutilizzo/riduzione degli scarti di processo;
4. Riduzione emissioni sonore.
I soggetti interessati potranno presentare più richieste di contributo ognuna a valere sulla singola unità produttiva e sulla singola tipologia di intervento.
Il contributo pubblico, per ogni singola richiesta, non potrà superare l'importo di € 500.000, per gli interventi di cui all'Articolo 21 comma 4 regolamento 800/2008 (Regime Ordinario) ed € 200.000 nel caso di Aiuto in regime "de minimis" secondo le norme previste dal Regolamento n. 1998/2006; il precedente limite "de minimis" è ridotto ad € 100.000,00 per le imprese aventi codice ATECO 2007 H 49.41 (trasporto merci su strada).
L'ammontare degli investimenti ammissibili, per singola richiesta, non può essere inferiore a € 30.000.
Iniziative finanziabili
Sono considerati ammissibili a contributo i costi sostenuti successivamente alla data di presentazione della domanda, calcolati al netto dell'I.V.A. e relativi alle seguenti categorie di spesa:
a) costi per progettazione e direzione lavori, eseguiti e fatturati da tecnico iscritto ad albo professionale o da altro soggetto abilitato, fino ad un massimo di € 5.000,00 e comunque non superiori al 7% del costo dell'investimento, con obbligo di produrre in sede di rendicontazione tutti gli elaborati, vistati, se previsto dalle specifiche normative e procedure applicabili, dalle autorità competenti;
b) costi relativi all'acquisto di macchinari, impianti, attrezzature, sistemi, componenti, nonché le relative spese di montaggio ed allacciamento, compresi eventuali programmi informatici di gestione degli impianti;
c) costi relativi ad opere edili, strettamente connesse e dimensionate, anche dal punto di vista funzionale, agli interventi ammissibili ai sensi del Bando.
Scadenza
La presentazione della domanda, completa della documentazione da allegare, deve avvenire esclusivamente tramite plico raccomandato A/R entro il 31 marzo 2013.
Modalità di presentazione della domanda

La domanda di concessione del contributo, redatta nell'apposita modulistica, debitamente sottoscritta, corredata dei relativi documenti richiesti ed allegati al bando, dovrà essere inviata a:
Regione Umbria
Direzione regionale Programmazione, innovazione e competitività dell'Umbria
Servizio Politiche di sostegno alle imprese
Via Mario Angeloni, 61 - 06124 PERUGIA

Ulteriori informazioni
Il bando e i relativi documenti sono disponibili al seguente link: http://www.regione.umbria.it/MEDIACENTER/FE/bando/por-fesr-20072013-asse-attivita-a4-approvazione-ba-000.html 
Per informazioni rivolgersi a:
Politiche di sostegno alle Imprese
Responsabile del procedimento:
Luciano Maggiori
tel. 075/5045708, lmaggiori@regione.umbria.it