COMPILA IL QUESTIONARIO KEEP IN TOUCH!
Opportunitá
Il Progetto
Il Progetto

Testo Unico in materia di Turismo n. 13 del 2013


Testo Unico in materia di Turismo n. 13 del 2013

Finalità
Miglioramento ed adeguamento dell'offerta turistico-ricettiva regionale.
A chi è rivolta
Titolari o gestori di imprese turistico-ricettive, singole o associate e soggetti titolari di partita IVA.
Forma di agevolazione
Contributi in conto interessi
Iniziative finanziabili
Sono agevolabili i programmi di investimento relativi a:
  • Realizzazione di opere di miglioramento, ampliamento e ammodernamento di aziende ricettive alberghiere in attività;
  • Realizzazione di opere di miglioramento e ammodernamento di aziende ricettive in attività, extralberghiere e all'aria aperta;
  • Acquisto e ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento di immobili esistenti e già adibiti ad attività ricettiva alberghiera;
  • Acquisto, recupero e restauro di edifici di particolare interesse storico/artistico/ambientale per la realizzazione di strutture alberghiere, residenze d'epoca;
  • Acquisto e ristrutturazione di immobili esistenti da destinare ad attività ricettive alberghiere, extralberghiere e all'aria aperta.

L'agevolazione consiste in un contributo in conto interessi su mutui erogati da istituti bancari convenzionati nella misura del 4% del tasso di riferimento stabilito dal Ministero del Tesoro per le operazione di credito-turistico alberghiero. Il contributo sarà calcolato sui mutui concessi per importi fino al 70% della spesa ritenuta ammissibile ed il concorso sugli interessi sarà corrisposto direttamente alle banche convenzionate.

Le spese ammesse sono quelle utili alla qualificazione dell'offerta ricettiva, incluse quelle concernenti l'arredamento, la realizzazione di strutture congressuali, sportivo-ricreative, di ristoro, che sia annesse alla ricettività, di cui costituiscono parte integrante, purché la spesa sostenuta non sia prevalente rispetto all'investimento principale.

Sono ammissibili anche le operazioni di rinegoziazione di mutui già contratti, ordinari o in valuta, che abbiano la stessa destinazione prevista dalle iniziative agevolabili e comunque di durata non superiore a 20 anni.

La durata del programma di investimento può variare in base ai tempi stabiliti per la realizzazione dell'opera, che variano da un minimo di 6 mesi ad un massimo di 3 anni in relazione alla tipologia degli interventi agevolabili.
Scadenza
Le domande potranno essere presentate in qualsiasi momento nel corso dell'anno. Al fine di predisporre le graduatorie semestrali, sono previste due scadenze tecniche al 30 aprile e al 31 ottobre di ogni anno.
Modalità di presentazione della domanda
Le richieste di agevolazione devono essere inoltrate alla Regione Umbria.
Ulteriori informazioni
U.O.T. (Unità Operativa Temporanea) 
Funzioni amministrative già delegate ai sensi della L.R. 12/95 e s.m.i. , ivi compreso ogni adempimento tecnico, amministrativo e di controllo 
Sede di Perugia: Via Palermo s.n.c. (Palazzo ex Provveditorato agli studi) 5^ piano cap. 06129 
Tel. 075/5045737 
Atri recapiti: Tel. 075/3681448-774 tel.075/3682075-2770 
FAX 075/3682773 
Apertura al pubblico: Dal lunedì al venerdì ore 10.0-12.00 Lunedì e giovedì : ore 15.30-17.00 
www.turismo.regione.umbria.it