COMPILA IL QUESTIONARIO KEEP IN TOUCH!
News
News
Assisi
News

Hot November

12-11-2014

Hot November

Machiavelli e il mestiere delle armi a Perugia

La mostra sarà visitabile dal 31 ottobre al 25 gennaio 2015 presso palazzo Baldeschi al Corso

La mostra, in occasione del cinquecentenario del Principe (scritto tra il 1513 e il 1514), partendo da alcune pagine del celeberrimo libro, ricostruisce alcune figure storiche importanti per l'Umbria e il rapporto, intenso, tra Machiavelli e la regione
Quella dei
 capitani di ventura – personaggi quali Braccio Fortebracci, Niccolò Piccinino, Bartolomeo d'Alviano, Giampaolo Baglioni e il Gattamelata – rappresenta una vera e propria epopea storica, che proprio in Umbria ha avuto il suo luogo d'elezione. La mostra, curata da Alessandro Campi, Erminia Irace, Francesco Federico Mancini, seguendo le pagine che Machiavelli ha dedicato all'arte della guerra, ripercorre questa affascinante vicenda attraverso dipinti, manufatti, documenti d'archivio, monete, volumi e materiali multimediali. 
Saranno in esposizione, tra gli altri materiali, tele del
 Perugino, del Pintoricchio, di Matteo da Gualdo, di Berto di Giovanni, di Annibale Brugnoli, di Domenico Bruschi e di Salvatore Fiume. 
Verranno esposti, provenienti da musei nazionali e dalle raccolte umbre, i ritratti di tutti i principali condottieri dell'epoca. Si potranno vedere le loro armi e ripercorre, attraverso filmati e documentari storici, le loro principali gesta. Al centro di tutto, naturalmente, ci sarà Machiavelli, del quale verrà presentato in anteprima mondiale un ritratto su tavola della fine del Cinquecento sinora sconosciuto.
www.fondazionecrpg.com

 

ARTSIDERS a Perugia presso la Galleria Nazionale dell'Umbria

Dal 12 ottobre all'11 gennaio, la Galleria Nazionale dell'Umbria si apre all'arte contemporanea

L'importante museo di arte antica e moderna apre le sue sale all'arte di oggi, a modalità espressive nuove e sperimentali aderendo, per la prima volta, alla Giornata del Contemporaneo, prevista per il prossimo 11 ottobre.
Offrendo i suoi spazi a un contenitore concettuale, uno spazio di ricerca, di riflessione e di sperimentazione, un osservatorio aperto alle diverse declinazioni e linguaggi, con il quale si propone di offrire un punto di vista nuovo e inedito sul panorama dell'arte contemporanea italiana.
Stimoli, suggestioni, analisi che poi, si spera, confluiranno in una serie di mostre allestite con cadenza annuale nelle sale del museo perugino. Un progetto ampio, che si strutturerà con mostre personali, progetti curatoriali specifici e collettive coordinate attorno a un principio ordinatore unificante. Senza opzioni vincolanti in termini di tecniche, o di linguaggi: ma con la ferma convinzione che la parte attiva, nelle dinamiche del contemporaneo, debba tornare saldamente a essere l'artista.

Per ulteriori dettagli

 

La Poesia del Paesaggio di Canaletto a Perugia

Le due opere saranno visibili alla Galleria Nazionale dell'Umbria fino al 19 gennaio 2015

Il fascino di Venezia raccontato da Giovanni Antonio Canal, detto il Canaletto (1697-1768)  sarà in mostra alla Galleria Nazionale dell'Umbria fino al 19 gennaio 2015 con le due vedute veneziane del Canal Grande e il ponte di Rialto e di piazza San Marco, provenienti dal Museo Jacquemart André di Parigi.

La presenza delle due tele nella sala 39 è dovuta alla convenzione firmata con il Museo Jacquemart-André di Parigi in occasione della mostra Le Pérugin Maître de Raphaël, organizzata dal museo francese dal 12 settembre 2014 al 19 gennaio 2015, che vede il museo perugino prestatore d'eccezione.

Per informazioni:
Data Fine: 19 gennaio 2015 
Costo del biglietto: € 6,50; Riduzioni: € 3,25; Per informazioni 075 5721009 
Prenotazione: Nessuna 
Luogo: Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria 
Orario: dal martedì alla domenica, dalle 8.30 alle 19.30; lunedì dalle 9.30 alle 19.30 e venerdì apertura prolungata fino alle 22.00La biglietteria chiude un'ora prima della chiusura del museo 

 

"Arnaldo Pomodoro. Spazi scenici e altre architetture" in mostra al Caos di Terni

Dall'11 ottobre 2014 al 18 gennaio 2015, la mostra che documenta i 50 anni di attività del grande artista

Dall'11 ottobre 2014 il CAOS - Centro Arti Opificio Siri di Terni - ospita la mostra "Arnaldo Pomodoro. Spazi scenici e altre architetture", promossa e realizzata da Regione Umbria e Comune di Terni, in collaborazione con la Fondazione Arnaldo Pomodoro. La mostra, curata da Antonio Calbi, documenterà cinquant'anni di lavoro fra spazi scenici e architetture: dalla tragedia greca al melodramma, dal teatro contemporaneo alla musica, attraverso sculture, modellini, bozzetti e disegni, ma anche costumi e oggetti di scena. Si va dalla Caterina di Heilbronn di Kleist, sul Lago di Zurigo nel 1972, alla trilogia dell'Orestea di Emilio Isgrò da Eschilo sui ruderi di Gibellina messa in scena tra il 1983 e il 1985, fino alle rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa nel maggio 2014. Se la prima sezione dell'esposizione racconterà la reinvenzione dello spazio scenico, la seconda sezione documenterà alcuni tra i più significativi progetti e opere architetturali: dal progetto per il nuovo cimitero di Urbino -non realizzato- alla Sala d'Armi per il Museo Poldi Pezzoli di Milano, fino all'environment Ingresso nel labirinto che ha preso forma nei sotterranei dell'edificio ex Riva Calzoni di via Solari a Milano, già sede espositiva della Fondazione Arnaldo Pomodoro. 
CAOS - Centro Arti Opificio Siri
Via Campofregoso 98
05100 Terni
 
T +39 0744285946 / 279976
info@caos.museum
 
Orari di ingresso: da martedì a domenica, ore 10.00 – 13.00 / 16.00 – 19.00, lunedì chiuso.

 

Perugia Social Photo Fest 2014

Dal 14 al 23 novembre 2014 il festival di fotografia sociale quale mezzo di comunicazione, di denuncia e riflessione, di presa di coscienza sui problemi del contemporaneo

“Resisto” è il tema al centro del Perugia Social Photo Fest, festival internazionale dedicato alla fotografia sociale e terapeutica in programma nel capoluogo umbro. 
Sono
 17 le mostre allestite, tra importanti lavori di fama internazionale e quelli scelti 
attraverso la “call for entry” tra
 117 partecipanti provenienti da ogni angolo del mondo. La terza edizione del festival, che presenta esposizioni e progetti sviluppati nell'ambito della fotografia sociale e della fototerapia, sarà come sempre arricchita da incontri, conferenze, laboratori e progetti di fotografia partecipata, per promuovere la diffusione e il dialogo fra esperienze italiane ed internazionaII e portare all'attenzione dell'opinione pubblica i temi sociali sempre più attuali e in continua evoluzione. Sarà presente anche Emergency  che racconterà la propria di esperienza, anche attraverso foto “resilienti”.
Importante appendice della manifestazione è infine il
 primo workshop italiano sulla fototerapia di Judy Weiser, massima esponente mondiale in questo ambito (24-29 novembre).

Il programma: http://www.perugiasocialphotofest.org/programma-2014-3/

Le mostre: http://www.perugiasocialphotofest.org/mostre-2014/ 

Per info sul festival:
info@perugiasocialphotofest.org
www.perugiasocialphotofest.org
www.facebook.com/perugiasocialphotofest?fref=ts
www.twitter.com/PSPFest
www.youtube.com/channel/UCBGUg5XPipGrTIidBNqer-g

 

Il Giubileo Eucaristico Straordinario ad Orvieto (Tr)

Il grande evento religioso concesso da Papa Benedetto XVI dal 13 gennaio 2013 al 16 novembre 2014

L' evento religioso è stato concesso da Papa Benedetto XVI in occasione del 750° anniversario del Miracolo di Bolsena e della FESTA DEL CORPUS DOMINI. I luoghi del Giubileo sono il Duomo di Orvieto e quello di Santa Cristina a Bolsena. Ad Orvieto il 13 gennaio 2013 è stata aperta la porta Santa del Corporale, uno dei passaggi necessari per ottenere L'INDULGENZA PLENARIA fino al 16 novembre 2014, data prevista per la conclusione del Giubileo.
Il
 percorso giubilare inizia dall'ingresso del tunnel sotterraneo al Duomo, sottostante la cappella di San Brizio, sul lato destro del Duomo. L'ufficio accoglienza pellegrini della Segreteria del Giubileo Eucaristico (sala Pieri del Vescovado, lato destro del Duomo) consegna il pass ed appone il timbro del percorso giubilare.
Per informazioni: 
www.giubilebolsenaorvieto.it - Segreteria del Giubileo 0763.395010 
giubileo@diocesiorvietotodi.it
 - Diocesi di Orvieto Todi 0763.341264

Per i gruppi che intendono celebrare l'Eucarestia:
Orvieto - Segreteria del Giubileo Eucaristico ed Accoglienza - Piazza Duomo, Curia Vescovile, sala Pieri - 0763 395010 -giubileo@diocesiorvietotodi.it 
Orari: 
giorni feriali 9.00/11.30 - 15.00/17.30
giorni festivi 8.30 (8.00)/10.30 (10.00) - 12.00/18.00 (19.00)
per i gruppi è richiesta la prenotazione on-line
Bolsena:
Basilica di Santa Cristina - 0761 799067 
parrocchia@basilica-bolsena.net
 
Comune di Bolsena - 0761 799923
 
infogiubileo@comunedibolsena.it
 
orario feriale: 7.30 - 11.00/17.00 - 19.00
orario festivo: 8.00 - 10.00/11.30 - 17.00
 
alle ore 9.00 e 15.00 (16.00) per i gruppi che lo richiedono (l'orario fra parentesi si riferisce al periodo estivo)

 

Mostra Mercato Nazionale del Tartufo di Valtopina 2014

Due allettanti week-end, il 22-23 e 29-30 novembre, tutti da trascorrere a Valtopina (Pg) per gustare il pregiato Tartufo nero

La Mostra Mercato, giunta alla XXXIV edizione, punta a valorizzare oltre al tartufo, anche le altre eccellenze enogastronomiche del territorio compreso all'interno della valle del Topino e del Parco Regionale del Monte Subasio.
Nell'area fieristica non mancherà la preparazione di piatti a base di tartufo ispirati alla tradizione culinaria locale (menù dedicati al tartufo si potranno tutti i ristoranti della zona).

www.tartufoavaltopina.it

 

Cantine Aperte a San Martino 2014

Domenica 16 novembre le cantine si aprono per condividere la gioia del vino nuovo e delle ultime annate, in abbinamento con i prodotti di stagione

Il Movimento Turismo del Vino punta su questo appuntamento autunnale per sviluppare la conoscenza del vino e dei suoi territori, andando incontro all'interesse dei più giovani, desiderosi di capire per essere meglio in grado di scegliere cosa e come bere. 
Andar per cantine diventa, così, anche un modo piacevole per animare il torpore delle giornate novembrine e per lasciarsi scaldare dal calore dell'ospitalità e dall'allegra convivialità, in un periodo in cui, dopo i primi freddi, il clima concede un po' di tregua tanto da far meritare a quei pochi giorni il nome di Estate di San Martino.

Per informazioni:
www.mtvumbria.it